Matera Sport Film Festival e “Race for the Cure Matera 2023” insieme nella lotta contro la violenza di genere

Si è tenuta questa sera presso il Cinema Il Piccolo la proiezione speciale di “Race for the Cure Matera 2023”, che ha registrato grande partecipazione e impegno nella lotta contro la violenza di genere. Le prestigiose presenze degli ospiti hanno reso la serata ancora più significativa, con interventi che hanno emozionato e ispirato il pubblico presente.

Tiziana D’Oppido, Assessora alla Cultura del Comune di Matera, ha sottolineato l’importanza di eventi come questi nel promuovere la consapevolezza sociale e nel sostenere le donne vittime di violenza. Il suo intervento ha evidenziato il ruolo cruciale delle istituzioni locali nella lotta contro questo fenomeno.

Laura Tosto, Presidente del Comitato Regionale Basilicata Komen Italia, ha espresso gratitudine per il sostegno della comunità locale. Ha sottolineato l’importanza di iniziative come la Race for the Cure nel raccogliere fondi per la ricerca e nell’offrire supporto alle donne affette da tumore al seno.

Alessia Lea Di Rago, Presidente dell’ associazione MoD.D. Movimento per i diritti delle donne, ha evidenziato la necessità di promuovere la parità di genere e l’empowerment femminile. L’ intervento ha ispirato molte donne presenti, sottolineando il ruolo attivo che ciascuna può svolgere nella costruzione di una società più equa.

Maria Merlino, Vice Presidente del Comitato Regionale Basilicata Komen Italia, ha sottolineato come la solidarietà e l’azione congiunta siano fondamentali per il cambiamento.

Infine da remoto l’intervento di Mimma Caligari, Vice Presidente Vicaria USSI.

L’evento ha anche visto la presentazione del Programma 2024 del Settore di Attività Atletica Leggera dell’UISP Basilicata, confermando l’impegno continuo nell’incoraggiare la partecipazione femminile nello sport.

La serata dedicata alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne all’interno della Sezione Speciale del Matera Sport Film Festival si è dunque conclusa con un impatto positivo, lasciando un segno tangibile nella comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate